CASTELLO DI STRASSOLDO: MAGIA E ATMOSFERA D’ALTRI TEMPI

L’autunno 2018 ha regalato tanti appuntamenti a suon di incanti e atmosfere di altri tempi, tra i quali anche la visita al Castello di Strassoldo, dove l’alone magico è il protagonista. 

Giochi di luce, giochi di sensazioni, allusioni al mondo fatato e alla magia che le stagioni e i loro frutti ci regalano. Questo è quello che leggerai oggi, sei pronto? 

castello di stassoldo
Castello di Strassoldo: la luce gioca assieme all’acqua e rapisce il mio sguardo.

La magia che il Castello offre ai visitatori è rara. Nel mio immaginario quando immagino un castello vedo un maniero con delle alte torri merlate, dalla struttura austera ed imponente, invece la struttura di Strassoldo è dolce, accogliente e sembra che il rumore dell’acqua che scorre sia la musica di benvenuto.

Quando arrivo in un posto lo guardo con tutti i sensi.

L’emozione è il filo conduttore di ogni mio articolo e lo scopo del blog è proprio questo, farti emozionare attraverso le mie esperienze provandole poi, sulla tua pelle nelle visite che farai.

Non sempre ho ascoltato questa parte di me, anzi l’ho proprio relegata in fondo ad un cassetto, per poi tirarla fuori nei momenti meno opportuni. Mi ha destabilizzato perchè non riuscivo a controllare tutto questo miscuglio di sensazioni, diverse una dall’altra, che si manifestavano tutte assieme.

Ho iniziato a scriverle su un pezzo di carta, mano a mano, finchè ho saputo riconoscerle e non ne ho avuto più paura. Quel pezzo di carta è diventato un foglio virtuale. Il mio blog.

Così una sensazione tanto sgradevole è diventata il tratto che mi distingue e che mi sorprende ogni volta. 

Sono i sensi nel complesso a guidarmi nelle visite, non è solo la vista a coinvolgermi, certo è una componente importante, ma l’olfatto, i suoni e il tatto completano il nascere di quell’emozione. Poi la memoria di quel giorno sarà legata ad un odore, ad una luce o ad un suono particolare.

Prova a pensarci, cos’è che ti ricordi di un viaggio?

Sono sicura che per ogni aneddoto che ti viene in mente, ricordi anche il gusto di qualcosa che hai mangiato, il profumo o l’odore di un luogo e così via.

L’acqua è una componente dirompente nel panorama del Castello.

Ti accoglie scorrendo lenta nel letto del fiume, gioca con la luce e crea assieme all’erba e ai fiori lungo l’argine nelle increspature. Scorrendo produce la sua musica aggiungendo il fruscio di piccoli animali che fanno il bagno.

Regala un’atmosfera rilassante e pacifica che ti mette subito a tuo agio.

L’interno delle sale dialoga con l’esterno, gli elementi della natura entrano e si fondono con l’atmosfera. Gli esterni delle strutture accolgono il verde e i colori, regalando alle pareti una suggestione incantata.

castello di strassoldo
Castello di Strassoldo: la natura si fonde e incanta con giochi di colore.

La struttura del Castello si divide in vari ambienti, il Castello di Sopra e quello di Sotto, la Pileria, il Mulino, la Chiesa, il tutto contornato da un parco bellissimo ricco di piante ed elementi che lo rendono ancora più affascinante.

In Primavera e in Autunno il borgo medievale si apre ai visitatori, ospitando al suo interno produzioni d’eccellenza regionali e non, che abbracciano vari ambiti (dal tessile, ai gioielli, alle golosità gastronomiche, all’arte, fino alle produzioni handmade).

I dettagli ti rapiscono e ti sorprendono.

Nulla è lasciato al caso, ti ritrovi ad ammirare delle istallazioni che sembrano prendere vita, ti coinvolgono nell’atmosfera magica e ti riportano indietro ad un epoca d’altri tempi.

Una figura di donna appare con in braccio una corona di fiori legati da un nastro in tinta, una serie di cuori in legno ti guida verso una casetta che accoglie le fate, un tavolo imbandito a festa in un tripudio di fiori e frutta ti invita a sederti per ammirarlo nella sua estrema precisione.

Ancora, una poltrona in vimini immersa nella penombra di un albero, racchiusa da una cortina di nastri arancioni e gialli svolazzanti, un gazebo intrecciato da piante rampicanti regala un attimo intimo al riparo dagli occhi indiscreti delle piccole creature che abitano il parco.

castello di strassoldo
Al Castello di Strassoldo è un tripudio di fiori, frutti e natura.

Una sorpresa continua e indescrivibile, costruita con i fiori e i frutti che parlano dell’autunno.

La sensazione che mi ha accompagnata è proprio quella di essere stata seguita da piccoli occhi indiscreti e curiosi, nascosti in un modo che a noi non è concesso conoscere.

Piccole fate, animaletti? Chi lo sa, sicuramente entità gioiose e curiose!

castello di strassoldo
Little Fairies are welcome here!

Il tempo qui ha preso un’altra direzione.

Al mio arrivo ho varcato la soglia d’ingresso al borgo e il tempo ha cambiato rotta, uno stop durato un pomeriggio, dove l’orologio ha lasciato spazio alla voglia di scoprire nuove cose, la vita normale è rimasta fuori per dare il giusto spazio alle mie emozioni.

La bellezza della creatività è anche questo, ricavare da cose semplici o di uso comune, delle cose incantevoli.

Questo è ciò che il Castello mi ha regalato, attimi di splendore senza tempo. 

castello di strassoldo
Un pomeriggio avvolgente e rilassante dove il tempo ha preso un’altra direzione.

L’atmosfera di magia in cui sono stata protagonista è ciò che ho voluto raccontarti, mi ha lasciato un sacco di feedback positivi che mi hanno sorpreso e che ho voluto condividere con te.

Il prossimo appuntamento dove il Castello di Strassoldo aprirà le porte sarà in Primavera.

Tutte le informazioni sul Castello le puoi ricercare nel sito internet, cliccando qui, oppure sulla pagina Facebook ufficiale, cliccando qui.

P.s.: se non hai letto l’ultimo articolo lo puoi leggere direttamente qui!

Ridi, viaggia, vivi!

Ylenia

 

39 opinioni riguardo a “CASTELLO DI STRASSOLDO: MAGIA E ATMOSFERA D’ALTRI TEMPI

  1. Meraviglioso racconto, come entrare in punta di piedi in un castello e rimanerne incantati. Hai ragione, di un viaggio ricordo non solo le immagini ma anche i profumi, l’aria e soprattutto adoro quando c’è l’acqua. Che sia un ruscello, un lago, un fiume o un oceano, per me sono indispensabili.. e li cerco sempre!

  2. Quando io visito un luogo sono come te, mi lascio trasportare dalle emozioni e cerco sempre di immaginarmi le storie e le persone che lo hanno abitato. Mi piace come descrivi e racconti. Mi piace molto.

    1. La memoria lega indissolubilmente i momenti a ciò che li rende spaeciali, basta un nulla è possono riaffiorare! Grazie Simona per il tuo commento!

    1. Se hai piacere Sheila l’edizione primaverile sarà ad Aprile e sul sito hanno già pubblicato le date! Strassoldo è una meraviglia!

  3. Non avevo mai sentito nominare il castello di Strassoldo, ma a dire il vero non sono nemmeno mai stata in quelle zone… Peccato le foto siano piccoline, ho più volte tentato di cliccare sulla foto con il cestino pieno di frutta per assaporarla meglio!

    1. Il Castello è molto bello perchè fa barte di un piccolo borgo medievale. La frutta e i fiori, così come i dettagli sono davvero spettacolari!

  4. Hai scritto un bellissimo articolo! io amo i castelli e mi è piaciuto molto farmi guidare e sognare dalle tue parole… una cosa mi ha colpito molto: “quando arrivo in un posto mi piace guardarlo con tutti i sensi” .. quanto è vera e profonda questa frase!

    1. Si esatto, e tra l’altro gli stand presenti nelle giornate a cui ho partecipato raccontavano anche loro la storia della tradizione!

  5. ma quante ricchezze è capace di possedere la nostra Italia ? Noi siamo super appassionati dei castelli e i miei bambini più crescono più hanno fame di sapere! E noi ci prepariamo a dar loro risposte leggendo articoli come questo 😉

    1. Che bella la curiosità dei più piccoli, e soprattutto è bello sapere che gli trasmettete i valori della nostra storia! Grazie mille perchè sono felice di essere fra gli articoli che gli raccontate!

  6. Le foto sono bellissime ma troppo piccoleeeeee!!! Devi perdonare quanto sono orba 😀
    E poi la cosa che più’ mi ha affascinato è l’ultima foto : dove l’hai scattata? vedo tante cose nello sfondo che mi hanno da subito incuriosito.

    1. La foto l’ho scattata in uno dei saloni nel corpo centrale del Castello, sullo sfondo ci sono tanti oggetti in vetro colorato che rifrangevano la luce, era una atmosfera davvero speciale!

    1. I Castelli di Strassoldo sono stati una piacevole scoperta, l’edizione primaverile è indicata sulla loro pagina ufficiale. Se hai occasione meritano una visita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.