Ylenia e lo shopping senza confini
A due passi dal Friuli Venezia Giulia

CENTRO COMMERCIALE ATRIO: IL POLO DELLO SHOPPING SENZA CONFINI

Chi è il primo protagonista della nuova rubrica “A due passi dal Friuli Venezia Giulia? Il centro commerciale Atrio di Villach

Questo articolo inaugura la nuova rubrica dedicata a tutti i Friulani. Nasce per raccontare i luoghi che possono essere mete per una gita in giornata o un weekend fuori porta, senza percorrere troppi chilometri e che l’aria sia quella di una bella vacanza!

Allaccia le cinture perché partiamo verso l’Austria alla volta dello shopping senza confini (e non solo).

Ylenia e lo shopping senza confini
In Austria per lo shopping senza confini: il centro commerciale Atrio.

Cosa mi aspettavo e quante sorprese mi ha riservato Atrio 

Sono stata ospite per una giornata di Atrio e la cosa che voglio dirti subito è che non è solo un centro commerciale, anzi è molto di più. Anche se all’interno ci sono due piani di negozi, l’aria che si respira qui è proprio quella di un’ambiente familiare dove i servizi sono al centro e gli ambienti sono a misura d’uomo e di famiglia. 

Ho capito subito che l’idea del centro commerciale legata allo shopping sfrenato e compulsivo non gli si addice, proprio perché è più un posto dove lo svago sta al centro e tutte le iniziative (sportive, turistiche e culturali) spingono verso la creazione di un ambiente confortevole e di un’esperienza unica. 

Da casa verso l’Atrio: panorami, turismo e novità 

La prima sorpresa è stata proprio la strada per raggiungere Villach. 

Sono partita da casa e in un’ora e mezza ho raggiunto Atrio, scegliendo di percorrere l’autostrada A23 (alla fine dell’articolo trovi tutte le indicazioni per l’acquisto della vignetta autostradale e altri consigli su come poter completare il tuo itinerario).  

Mi ha accompagnato un panorama mozzafiato. La strada si snoda tra le montagne e i nuvoloni grigi hanno reso tutto più suggestivo per poi sciogliersi nei bellissimi raggi di sole che mi hanno accolta in Austria. Ho parcheggiato l’auto e dal punto in cui mi trovavo sembrava quasi di essere su una terrazza panoramica, piuttosto che in un centro commerciale.

Tutt’attorno le montagne sono un anfiteatro naturale e volgendo lo sguardo verso l’Austria si può scorgere la cittadina di Villach. Una volta entrata le sorprese sono state un susseguirsi. Dalla luce che filtra dalla copertura rendendo tutto l’ambiente ampio e luminoso, alle mappe interattive, fino ai servizi che il centro commerciale offre. 

mappa calpestabile atrio
In foto si vede la mappa calpestabile più grande della Carinzia. Rappresenza parte dell’Austria, della Slovenia e del Friuli.

Atrio: lo shopping senza confini

Il centro commerciale sorge in un punto strategico ed è un’importante connessione tra tre territori e tre popoli diversi: Austria, Slovenia e Friuli Venezia Giulia. Per queste regioni è un punto di riferimento, un vero e proprio polo per lo shopping senza confini essendo facilmente raggiungibile da tutti e gli altri due i paesi di confine. 

Al piano terra è possibile vedere la più grande mappa calpestabile della Carinzia, che raffigura la regione dell’Austria dove sorge Atrio, una porzione di Slovenia e una parte del Friuli Venezia Giulia (qui i bambini si divertivano a correre in lungo e in largo viaggiando sulla mappa). 

Essendo un punto strategico e di passaggio, Atrio è anche una tappa per un itinerario alla scoperta delle zone limitrofe. Che tu arrivi dal Friuli e voglia vedere Villach, oppure, che tu sia di rientro dal nord verso l’Italia o ancora, che tu voglia tornare in Friuli seguendo le strade slovene, Atrio si trova sulla strada.

C’è la possibilità anche di acquistare la Kärtner Card (o ricaricarla), la carta che ti permette di accedere servizi e agevolazioni sul territorio austriaco (a si può richiedere presso il banco informazioni turistiche a ridosso della mappa calpestabile).  

All’interno della struttura, un’altra delle caratteristiche è proprio quella di vedere diversi prodotti del Friuli convivere con le tradizioni austriache e slovene (e io ho potuto assaggiarne alcuni di alta qualità presso Cantine Tavagnacco, che consiglio vivamente). 

Atrio: non solo shopping ma anche…relazioni e turismo

Ospitalità, accoglienza, entusiasmo e qualità:
i valori di Cantine Tavagnacco

Parlare di relazioni in un centro commerciale può sembrare azzardato eppure è una delle cose che ho apprezzato di Atrio

Quando parlo di relazioni mi riferisco alla disponibilità delle persone che ho incontrato, per l’interesse che hanno dimostrato verso il mio progetto e il tempo dedicato a raccontarmi le caratteristiche dei prodotti.

Ad esempio, sono rimasta esterrefatta dalla qualità del caffè espresso di Tchibo. All’interno del punto vendita è presente una piccola caffetteria che lo serve sul momento e al contempo ti da la possibilità di scegliere la tua tipologia di caffè preferita e la miscela viene creata su misura, macinandola per te al momento. 

Oppure la qualità del servizio e dei prodotti di Cantine Tavagnacco, dove ho avuto il piacere di assaggiarne alcuni e confrontarmi con la titolare sulla sua idea di convivialità e servizio. 

Per lei la qualità si rapporta alla relazione che instaura con il cliente, che sia di passaggio o che sia abituale non importa, il suo occhio di riguardo e quello del suo staff è sempre attento. Per me è stato come essere in Austria e riconoscere una parte del Friuli. 

Eventi e itinerari da seguire 

Sul sito internet italiano dell’Atrio (che puoi visitare a questo link https://www.atrio.at/it), dove ci sono diverse sezioni tematiche ed aggiornate costantemente.  

Un altro modo per rimanere aggiornato su tutte le novità e gli eventi che vengono svolti nel centro commerciale è seguire la pagina Facebook italiana ufficiale. Puoi iscriverti a questo link: https://www.facebook.com/ATRIO.Villaco/.

La sezione dedicata agli itinerari turistici è ricca di informazioni e al suo interno puoi trovare diversi spunti per proseguire il soggiorno in Austria.  

Invece se si vuole continuare la gita tornando verso in Friuli, il mio consiglio è quello di fermarti a Tarvisio per prendere un caffè accompagnato da un ottimo dolce. 

La zona offre anche altre bellissime soluzioni come: la visita al Monte Lussari, oppure una gita ai Laghi di Fusine.

Ylenia e lo shopping senza confini
Dopo lo shopping senza confini è giunta l’ora
di tornare in Friuli!

Come arrivare dal Friuli Venezia Giulia e dove acquistare la vignetta autostradale

L’indirizzo di Atrio è Kärntnerstraße 34, 9500 Villach e impostando il navigatore vi si arriva facilmente. Nel mio caso ho percorso l’autostrada entrando al casello di Udine Nord e proseguendo fino al confine (è possibile anche scegliere la strada normale che costeggia Tarvisio, evitando così l’autostrada).

Ho acquistato la vignetta per l’Austria alla Stazione di servizio Fella Est al costo di €9,20 e ha una validità di 10 giorni (il colore è giallo), eventualmente esiste la possibilità di acquistare la vignetta anche online ma bisogna farlo con largo anticipo. 

L’uscita da percorrere è quella che segna la direzione Warmbad-Villach e da lì in poi il centro commerciale è ben segnalato con cartelli di colore verde e una scritta gialla. Una volta arrivati nelle vicinanze della destinazione le indicazione per i parcheggi sono chiare e ben segnalate. 

Ti presento la nuova rubrica “A due passi dal Friuli Venezia Giulia”

Il blog Viaggia con Yle è interamente dedicato al Friuli Venezia Giulia, dando maggior attenzione ai luoghi meno conosciuti della Regione.

Gli obbiettivi principali sono due:

  • il primo è far riscoprire la bellezza reale che ci sta attorno senza filtri
  • il secondo è far conoscere il territorio friulano a chi ancora non lo considera una meta turistica a tutti gli effetti, ma una regione di passaggio. 

La nuova rubrica aggiunge un terzo obbiettivo, quello di far vedere le mete non troppo lontane da casa e che si prestano per un piccolo break per spezzare la routine, staccare la spina e recuperare le energie.

Mi piace viaggiare e amo farlo, ma può capitare di non poter partire per mete a lungo raggio (come è successo a me negli ultimi due anni) e di dover rinunciare. 

“Rinunciare” è un vocabolo che non mi piace, così ho deciso che se non posso fare un viaggio lungo ne farò uno altrettanto bello a poca distanza da casa e te lo racconterò comunque.

 E tu conoscevi già il centro commerciale Atrio? Hai mai seguito alcuni degli itinerari suggeriti sul loro sito? 

Sono curiosa di scoprire nuove mete da raccontare nella rubrica “A due passi dal Friuli Venezia Giulia”.

Raccontami tutto nei commenti!

Ti sei perso l’ultimo articolo su Cividale? Leggilo qui: http://www.viaggiaconyle.it/un-week-end-a-cividale-del-friuli-cosa-vedere/

Mandi

Ylenia 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.