DATEMI UNA F, UNA V E UNA G!

Ho preso in prestito la cantilena delle cheerleaders americane per raccontarti il Friuli Venezia Giulia da un nuovo punto vista. Cosa c’entra lo cheerleading con il Friuli Venezia Giulia?

Scoprilo continuando a leggere l’articolo. 

Datemi una
Racconto il Friuli venezia Giulia usando tre aggettivi per ogni iniziale!

Il cheerleading è il modo in cui le cheerleaders americane incitano le loro squadre di football o basket a bordo campo, solitamente agitano i pons pons a ritmo, sulle note del nome della squadra cantilenato.

Lo scenario che mi immagino è proprio questo. Proprio come in America divento la cheerleader che incita la conoscenza della mia regione.

Datemi una F, datemi una V, datemi una G, effevugiiiiiiiiiiiii!

Il Friuli Venezia Giulia è un territorio, non una squadra, ma le lettere iniziali del suo nome racchiudono tanto di quello che ognuno trova quando approda in Friuli. Per ogni iniziale ti racconto un aggettivo che inizia con quella lettera e che racchiude un aspetto della regione.

Ho pensato ad un modo simpatico di renderti la conoscenza e la lettura più agevole e scorrevole.

Che cosa ne pensi? Facciamolo assieme!

Effe come.

datemi una
Datemi una F come: fantasia, forza e frico!

Effe come: fantasia. Sembra un aggettivo scontato, ma secondo me non lo è; la fantasia a mio parere è uno dei modi più belli e originali di raccontare un viaggio.

Penso a tutti i film creati con uno scenario di base reale che va ad ospitare i protagonisti, quello è un modo per dare una connotazione veritiera ad una storia. Oppure quando leggo un libro proietto i personaggi in un luogo che conosco e mi è familiare, solitamente è una parte del Friuli.

Quando dico che per me il Friuli Venezia Giulia è un pò come la Terra di Mezzo che fa da sfondo al Signore degli Anelli, è perchè alcune parti panoramiche della montagna e dei boschi me lo ricordano.

Allo stesso modo la fantasia è parte integrante del blog che stai leggendo, ci aggiungo quel pizzico di immaginazione che rende il racconto più frizzante e meno anonimo, pur lasciando lo sfondo assolutamente reale.

Mi faccio guidare dalla fantasia e mi piace, perchè mi sento viva e capace di creare qualcosa di speciale per la mia terra.

Effe come: forza. La forza è connotata dalle battaglie contro le avversità che hanno colpito la regione in passato, ad esempio il terremoto, la disgrazia del Vajont e i recenti danni dovuti al maltempo. Però con il termine forza non voglio riferirmi solo a questo, ma lo voglio declinare verso un altro aspetto: il temperamento forte.

Credo che il temperamento forte sia un aspetto che viene tramandato da generazione in generazione, indipendentemente dalla zona in cui si risiede. Chi abita in montagna, chi al mare, chi al confine sono forti nel portare avanti con orgoglio la tradizione, essendone al contempo estremamente orgogliosi.

Io stessa mi sento friulana nel Dna, non solo perchè risiedo qui ma anche perchè ho un legame stretto con la mia terra.

Effe come: Frico. Non potevo tralasciarlo, è uno dei miei piatti tradizionali preferiti!

Per chi non lo sapesse il Frico è un piatto tipico, è conosciuto in più varianti: il Frico croccante e il Frico morbido.

Il Frico croccante è una sorta di cialda fine e croccante fatta con un mix di formaggi, mentre il Frico morbido ha uno spessore più alto ed è fatto sempre con i formaggi ed è filante (spesso è fatto con l’aggiunta di patate). Entrambi accompagnati con la polenta e un buon bicchiere di vino.

Vu come.

Datemi una
Datemi una V come: volontà, versatile e verde.

Vu come: volontà. La volontà è legata strettamente alla forza, la forza di volontà racchiude gli aspetti delle genti friulane.

Qui si ritorna al tema delle disgrazie che hanno colpito la regione, dalle quali i friulani sono riusciti a risollevarsi rimboccandosi le maniche.

Vu come: versatilità.

Perchè questo termine? Perchè in pochi chilometri riesce a soddisfare qualsiasi voglia di scoperta tu abbia.

Se hai voglia di mare e di sole puoi scegliere la spiaggia bassa e sabbiosa di Grado e Lignano oppure la costa alta e rocciosa a Trieste, se hai voglia di montagna puoi sciare in inverno o fare trekking d’estate, se preferisci fare un tour eno-gastronomico hai l’imbarazzo della scelta perchè la zona del Collio è ricca di panorami e gusti diversi, se invece preferisci fare un pellegrinaggio puoi percorrere il Cammino Celeste, e così via.

Vu come: verde.

Il verde è un colore dominante nel panorama, è declinato in più sfumature e abbinato ad altre, regalando delle atmosfere sognanti e magiche.

Gi come.

Datemi una
Datemi una G come: garbato, goloso e gustoso!

Gi come: garbato.

Ho scelto garbato perchè è una regione che non spicca nel panorama italiano, non se ne parla più di tanto e sembra quasi un personaggio che entra in punta di piedi in scena.

Spesso mi è capitato di captare che la conoscenza della parte ad est dell’Italia si fermi a Venezia senza proseguire verso Trieste, oppure proseguendo però in modo superficiale. E rimane spesso nell’immaginario come una regione di passaggio verso l’Austria o la Slovenia.

Credo fermamente che tutte le regioni siano belle, ognuna con i suoi tratti caratteristici e così anche il Friuli Venezia Giulia.

Gi come: goloso.

La tradizione culinaria friulana è ricca di piatti corredati da intingoli golosi con cui fare la classica “scarpetta” oppure dove intingere la polenta. I piatti sono sia di carne che di pesce, perchè le influenze differiscono da zona a zona, tutte le ricette però seguono una regola ovvero che gli abbinamenti siano golosi e invitanti (per occhi e palato).

Gi come: gustoso. Il gusto riferito alle diverse influenze, mitteleuropee, nordiche e derivanti dalle tradizioni dei pescatori. Il gusto è esaltato anche degli abbinamenti con il buon vino e i dolci tipici che vanno a completare la scena eno-gastronomica.

E ora.

Datemi un F, datemi una V, datemi una G, effevugiiiiiiiiiiiiiiiii!

Ho voluto scegliere alcuni degli aggettivi che potevano raccontare l’essenza del Friuli Venezia Giulia, usando le lettere iniziali.

Sicuramente ce ne sono tanti altri, se te ne vengono in mente scrivili nei commenti così possiamo continuare a costruire l’immagine del Fvg assieme!

Se non hai ancora letto l’ultimo articolo dove ti ho portato in visita ai Castelli di Strassoldo, lo trovi qui.

Segui la pagine social di Viaggia con Yle: Viaggia con Yle su Facebook e Viaggia con Yle su Instagram 

Gli hashtag ufficiali sono #condividifvg #friulinofilter

Ylenia

 

 

 

 

 

 

44 opinioni riguardo a “DATEMI UNA F, UNA V E UNA G!

  1. Ahahah, leggendo il tuo titolo mi sono figurata in mente i filmettini e le serie dell’adolescenza, dove le cheerleader erano onnipresenti! Mi piace molto il giochino delle lettere dell’alfabeto per descrivere un luogo. Anche io, in viaggio, nella mia testa spesso ci gioco! Attualmente sto cercando di elaborare un intero alfabeto sulla Svezia!!!

    1. La polenta è il top! La puoi accompagnare con la carne o col pesce, ma il modo in cui la adoro è col Montasio (formaggio tipico) fuso sopra o con i funghi! Da leccarsi i baffi!

  2. più ti leggo e più mi chiedo “come mai non sono ancora stata a visitare il FVG?2. E allora datemi una V che parto subito !! (V come valigia 😉 )

  3. bella questa idea, mi immaginavo te con i pon pon blu e rossi in mezzo ad un campo da baseball a gridare F-V-G! pensa alle facce degli spettatori! Comunque potresti comporre tutta la parola, il Friuli è così bello che ogni lettera lo può raccontare.

    1. Hai colto esattamente l’immagine giusta Anna! E’ in arrivo su Instagram un aggettivo per ogni lettera del Friuli Venezia Giulia 🙂

  4. Complimenti per l’idea super originale con cui ci hai presentato il Friuli. Mi hai incuriosita parecchio e quindi, perché no, organizzerò un viaggetto in Friuli per scoprire meglio questi luoghi, asap. Grazie mille.

  5. Tu inciti alla conoscenza della tua regione con i tuoi post sempre interessantissimi. Scopri angoli di FriuliVeneziaGiulia che spesso sono sconosciuti a moltissimi. Continua cosi. E poi voglio la foto in divisa 😉

  6. carinissima la tua idea! non son mai stata nella tua regione ma ricordo molto bene la V di volontà e la forza che avete avuto. il popolo friulano ha tutto il mio rispetto

  7. Su una cosa devo darti assolutamente ragione: il Friuli è una regione di cui si parla poco, forse discreta, o solo un po’ scontrosa. Sicuramente ne conservo un ricorso stupendo, avendo abitato sui sui confini per una decina d’anni.

    1. Preferisco considerare il Friuli come terra discreta piuttosto che scontrosa, sicuramente le persone sono un pò chiuse e riservate però quando le conquisti sono capaci di darti tanto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.